CORTOMETRAGGI

The End (Versione integrale) (2009)

Malinconico e triste, questo cortometraggio descrive due aspetti significativi della vita dell’uomo, quello consegnato dalla vecchiaia e quello restituito dalla consapevolezza di essere giunti al termine della propria esistenza.
“The End” è perciò un toccante viaggio esplorativo nei pensieri sconsolati di quella parte di mondo troppo spesso accantonato da una società poco o per nulla attenta, e dove una persona anziana appare come un peso senza più alcun valore. Solitudine, abbandono, incomprensione e tristezza sono le percezioni della maggior parte degli anziani di questa epoca. Un ingiusto quanto ingiustificabile atteggiamento di indifferenza che deprime ed umilia quella fascia di esseri umani che nella società sono tra i più fragili e sensibili, quando invece meriterebbero considerazione e rispetto. Una condizione questa che gli fa avvertire maggiormente il bisogno di avvicinarsi al prossimo, sperando e troppo spesso illudendosi di ricevere un loro sguardo, un loro saluto o comunque un semplice gesto che li faccia sentire ancora considerati.


I Want To Live (2009)


REALITY – Notte di San Lorenzo (2002)

Notte di San Lorenzo – Reality – realizzato nell’estate 2011 a Catania – Silver Screen Group –
Questo cortometraggio è stato realizzato allo scopo di sensibilizzare alla prevenzione di rischi legati a catastrofi naturali, nel caso specifico dei terremoti e conseguenti tsunami in quelle riconosciute come zone ad alto rischio. In caso di tsunami una città come Catania che non possiede alcun metodo preventivo di allarme (ad esempio segnale acustico/sirena), di preparazione all’evacuazione della popolazione e di strade come via di fuga oltre a quell’unica e stretta parallela alla costa (viale Kenedy), potrebbe rivelarsi una vera e propria trappola, specialmente se un tale cataclisma dovesse avvenire nel periodo estivo quando è pieno di bagnanti. La prevenzione è un concetto di civiltà che vuole salvaguardare la salute e la vita, prima che avvenga l’irreparabile tragedia. Tale nobile concetto deve però avvenire, come forma di consapevolezza e responsabilità, nel pensiero di ogni singolo individuo. La prevenzione è un progetto di vita, è un impegno serio che ognuno dovrebbe volere per se stesso e per gli altri. Prevenzione non è una misera parola della quale potersi adagiare per rimandare, bensì è un concetto che prevede il fare e l’agire prima che sia troppo tardi.


Il colore della pioggia (2011)


Décolleté (2011)

Vista l’aberrante violenza quotidiana sempre in aumento, si è praticamente costretti ad incitare la donna ad imparare a difendersi invece che insegnare agli uomini a rispettarla. Su questo principio, Décolleté vuol essere un video messaggio utile allo scopo di promuovere tra le donne la legittima cultura dell’autodifesa. E se ancora non avete imparato questa tecnica ed avete bisogno di aiuto subito, non bloccatevi nel chiederlo. Fatelo subito! Fatelo ora!
Non permettete a nessuno di rubarvi il sorriso e di non restituirvelo più.